RAEE professionali

Con il termine RAEE vengono indicate tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche considerate rifiuti ovvero oggetti di cui il detentore abbia deciso o abbia l'obbligo di disfarsi.

Wast-e è in grado di gestire tutti i RAEE pericolosi e non, nel pieno rispetto dell'ambiente e delle normative vigenti.

Un servizio attivo su tutto il territorio nazionale che permette il recupero di apparecchiatura di qualsiasi dimensione: dalla piccola stampante da ufficio a complesse operazione di rimozione di condizionatori industriali.

RAEE non pericolosi:
  • CER 16.02.14: Pc, stampanti, fotocopiatrici, cellulari, elettroutensili, server, saldatrici, modem, fax;
  • CER 16.02.16: Parti delle suddette macchine.
RAEE pericolosi:
  • CER 16.02.11: Apparecchiature fuori uso contenenti fluoroclorocarburi HCFC, HFC;
  • CER 16.02.13: Altre apparecchiature fuori uso (es. Monitor).

Il tema dei RAEE è disciplinato a livello nazionale dal Decreto Legislativo 49 del 2014 che si pone l’obiettivo di migliorare, sotto il profilo ambientale, l'intervento dei soggetti che svolgono un ruolo attivo nel ciclo di vita dei prodotti elettrici ed elettronici: dai Produttori agli Utilizzatori, passando per gli attori della filiera distributiva, fino agli operatori del riciclo.

RAEE: Legislazione

La fonte europea è:
la direttiva 2012/19/EU che sostituisce le precedenti 2002/96/CEEe 2002/95/CEE.

La norma italiana di recepimento della direttiva europea è:
il Decreto Legislativo 14 marzo 2014 n. 49,che sostituisce il Decreto legislativo 25 luglio 2005 n. 151 e in parte anche i decreti attuativi:

  • D.M. 185 del 25 settembre 2007: Istituzione Registro Nazionale Soggetti Obbligati, Comitato di indirizzo e Centro di Coordinamento;
  • Decreto 25 settembre 2007: Istituzione del Comitato di Vigilanza e Controllo;

Il sistema introdotto dalla normativa è improntato sulla responsabilità dei "produttori" (ossia dei primi importatori o fabbricanti) ai quali si chiede di organizzare e finanziare la raccolta e la gestione dei rifiuti delle apparecchiature elettriche ed elettroniche che immettono sul mercato.

Normativa correlata:

  • D.M. 8 aprile 2008: Disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato come modificato dal D.M. 13 maggio 2009;
  • Delibera Albo Gestori Ambientali 20 luglio 2009;
  • Legge 28 febbraio 2008 n. 31, con la quale è stato convertito in legge il decreto-legge 31 dicembre 2007 n. 248, che ha disposto una modifica al D.Lgs. 151/2005;
  • Decreto 12 maggio 2009: Modalità di finanziamento per la gestione dei rifiuti di Apparecchiature di Illuminazione.

Vuoi ricevere informazioni dettagliate sulle modalità e i costi di erogazione del servizio?

Contattaci!

  • Numero verde 800 089 468

Hai un’esigenza particolare? Scrivici per un preventivo personalizzato.

Tutela della privacy: compilando il modulo e premendo il tasto “INVIA” si intende dato il consenso al trattamento dei dati in ottemperanza al D.L. n. 196 del 30.06.2003.

La tua richiesta è stata presa in carico.
Grazie per averci contattati.